Rivista Orizzonti del Diritto CommercialeISSN 2282-667X
G. Giappichelli Editore
Articoli pių letti della rivista / Most viewed

Consumer welfare e shareholder value: le comuni radici, i limiti e i difetti di due teorie neoliberali

Le teorie costruite intorno alle nozioni di shareholder value (nel diritto societario) e di consumer welfare (nel diritto antitrust) hanno comuni radici teoriche. Entrambe si appoggiano sulla teoria dei prezzi applicata al diritto e sull’apparato concettuale generale elaborato dalla analisi economica del diritto. Entrambe si configurano come neoliberali in vari sensi: promuovono la ...
di Francesco Denozza, Professore emerito di diritto commerciale, Università degli Studi di Milano

L'evoluzione e il ruolo dell'informazione non finanziaria fra doveri informativi e obblighi gestori

Il saggio ripercorre l’evoluzione della disciplina dell’informazione non finanziaria, evidenziando il passaggio alla informativa di sostenibilità. In particolare, si sottolinea che l’evoluzione normativa in materia sembra orientarsi verso un passaggio qualitativo in ordine ai doveri degli amministratori in tema di sostenibilità di impresa, che ai doveri informativi ...
di Matteo Rescigno, Professore ordinario di diritto commerciale, Università degli Studi di Milano

Governo di impresa sostenibile e nuova analisi economica del diritto

Quale è la ratio della stagione di innovazione normativa a livello europeo sui temi della sustainable corporate governance? Al di là della superficiale osservazione del passaggio da un approccio di soft law and uno in cui le norme imperative hanno qualche importanza, sosteniamo che si tratta dello sviluppo, con nuovi strumenti, di un contenuto normativo comune riconducibile al ...
di Lorenzo Sacconi, Professore ordinario di politica economica, Università degli Studi di Milano

Stakeholders Theory, obiettivi ESG e interesse sociale

Si discute da tempo sulla effettiva possibilità che gli obiettivi di sostenibilità in ambito di fattori ESG rimettano in discussione lo scopo-fine lucrativo delle società, e in particolare delle grandi società di capitali, e autorizzino a fare spazio ad interessi altri. Si ritiene, in proposito, che per orientare gli emittenti verso una transizione sostenibile ...
di Monica Cossu, Professoressa ordinaria di diritto commerciale, Università di Sassari

Considerazioni conclusive sulle funzioni dell'informazione non finanziaria

La prima parte dell’intervento verte sui rapporti tra trasparenza societaria ESG e massimizzazione del valore per gli azionisti; e sui rapporti tra trasparenza (e informazione) finanziaria e non finanziaria. La seconda parte si concentra sulle funzioni e sugli effetti dell’infor­mazione non finanziaria e sul novero dei suoi destinatari, alla luce dell’evoluzione del diritto ...
di Anna Genovese, Professoressa ordinaria di diritto commerciale, Università degli Studi di Verona – Serenella Rossi, Professoressa ordinaria di diritto commerciale, Università degli Studi dell'Insubria

Offerta al pubblico e circolazione delle quote di s.r.l. in seguito alla novella dell'art. 100-ter T.U.F.: prime riflessioni

Lo scritto si occupa delle problematiche suscitate dalla novella dell’art. 100-ter T.U.F. disposta dal d.lgs. n. 30/2023 di attuazione del regolamento (UE) 2020/1503 (regolamento ECSP). In particolare l’attenzione è focalizzata sull’estensione a tutte le s.r.l. della disposizione secondo la quale le quote di partecipazione possono costituire oggetto di offerta al pubblico ...
di Francesco Brizzi, Professore associato, Università degli Studi di Napoli Federico II

Le politiche di remunerazione degli amministratori nelle società quotate tra la massimizzazione del valore per gli azionisti e il perseguimento della sostenibilità ambientale e sociale: un percorso ancora agli inizi

Le politiche di remunerazione degli amministratori delle società quotate sono oggetto di una specifica regolazione solo da tempi relativamente recenti. La rilevanza che ora si attribuisce alla remunerazione discende dall’acquisita consapevolezza in merito agli effetti delle politiche di remunerazione sui processi decisionali degli amministratori. Con riferimento alla parabola ...
di Ilaria Capelli, Professoressa associata di diritto commerciale, Università degli Studi dell'Insubria

Sul problematico coinvolgimento dei soci nella decisione di accedere ad uno strumento di regolazione della crisi e dell'insolvenza

Il lavoro affronta il tema della posizione dei soci, sul versante dei loro diritti c.d. di voice, nella fase di accesso a uno strumento di regolazione della crisi e dell’insolvenza volto al risanamento dell’impresa. In specie, lo scritto dopo aver posto a confronto la disciplina di riferimento, racchiusa nell’art. 120-bis c.c.i.i., con le previsioni della direttiva (UE) ...
di Filippo Viola, Dottore di ricerca in diritto commerciale, Università degli Studi di Milano

Soci istituzionali e capitalismo “responsabile”

Fino a che punto è plausibile e legittimo porre gli investitori istituzionali al servizio della tutela dell’ambiente o del raggiungimento di obiettivi umanitari? Nell’affrontare questo interrogativo, l’articolo esplora le implicazioni pratiche e giuridiche della scelta di adottare un nuovo paradigma in forza del quale gli investitori istituzionali siano tenuti a ...
di Marco Maugeri, Professore ordinario di diritto commerciale, Università Europea di Roma

The protection of shareholders in cross-border conversions, mergers, and divisions

The article examines the rules about shareholder protection in cross-border extraordinary operations under Directive 2019/2121, which introduces a new harmonized legal framework about this topic. In particular, it focuses on the shareholders' exit right and on the right to dispute the exchange ratio. The work also addresses how the rules of the Directive have been implemented in the Italian, as ...
di Lorenzo Benedetti, Ricercatore di diritto commerciale, Università degli Studi di Pisa